Look Ufficio abbigliamento donna

Look da ufficio: cosa indossare secondo Myriam

Che si tratti di un colloquio di lavoro, di una riunione importante o semplicemente di un’ordinaria giornata in ufficio, la domanda è sempre la stessa: che cosa mi metto? Innanzitutto bisogna ricordare che, anche se l’abito non fa il monaco, un look azzeccato ci rende subito più credibili e professionali. Quindi aboliamo qualsiasi cosa ci faccia apparire sciatte o, peggio, “ragazzine troppo cresciute”: al bando t-shirt coi pupazzetti, pantaloni informi e sneakers. Via libera allo chic da ufficio!

Il segreto è puntare su pochi capi ben bilanciati. Per me, tutto si basa su due irrinunciabili: un blazer ben tagliato e un paio di scarpe col tacco.

Il blazer rende autorevole anche un’anonima t-shirt del reparto basic. Possiamo sceglierlo dritto o avvitato, in fresco di lana o in jersey. Il top di stagione è senz’altro in un tessuto maschile – tweed, pied-de-poule, gessato, principe di galles – che segni la figura senza essere troppo aderente.

Le scarpe col tacco hanno il potere di slanciare immediatamente la silhouette, regalando una camminata più armoniosa ed elegante. Sceglietele non troppo alte (non stiamo uscendo il sabato sera!), dal tacco largo e comodo per non rischiare cadute imbarazzanti in presenza del capo. I modelli più adatti a un look da ufficio sono le classiche décolletées e le francesine stringate. New entry modaiola di stagione: i tronchetti modello “Beatles”, nella loro versione femminile col tacco più alto.

Per completare il look scegliamo pezzi discreti di buon gusto:

  • Sì ad abiti e gonne a matita, ma mai sopra il ginocchio. Se optiamo per una gonna a ruota, scegliamola sempre non troppo ampia e bilanciamola con un blazer avvitato.

  • Il jeans può andar bene in un contesto non troppo formale, ma evitiamo lavaggi scoloriti e strappi. Va bene qualsiasi modello di pantalone, dal più ampio allo skinny, ma MAI i leggings.

  • Per la parte superiore, sì alla classica camicia (slim fit o maschile, a seconda del modello che più vi dona e vi piace) a meno che sia abbottonata. Un no secco alle scollature che lasciano poco spazio all’immaginazione. Una t-shirt o un top sotto la giacca rende il look più sbarazzino, ma evitate disegnini o scritte. Attenzione anche alle trasparenze! Se il top è bianco, usate un intimo color carne: sarà invisibile.

  • Via libera a qualsiasi gamma di colore, escluse le tinte shocking o fluo. Mai paillettes e tessuti metallici (ricordiamo che siamo di giorno). Molto belli i toni pastello, da utilizzare con attenzione per non sembrare una caramella.

In ultimo, completiamo il nostro look da ufficio con pochi gioielli e discreti ed optando sempre per un make-up leggero. E ricordate: less is more.

Author’s bio
Myriam gestisce il blog  Modemoiselle.it nato tra una ricerca di scarpe e l’abbinamento giusto per un outfit. Il nome del suo blog è la fusione di due termini francesi per sottolineare come la “moda” sia da “signorine” e quindi di classe.
Private griffe ringrazia Myriam per i suoi preziosi consigli e vi invita a condividere il vostro look da ufficio migliore commentando qui sotto.

32 Comments

  1. ti capisco! il trucco è tacchi bassi e larghi…o in alternativa il cambio scarpe in borsa 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.