IT | EN
25 Jan 2017 0 commenti

Fendi: una storia italiana di successo in famiglia

Fendi-Fontana-di-Trevi-0014_oggetto_editoriale_720x600

Fondata nel 1918 come laboratorio di pellicceria da Adele Casagrande, l’azienda prende l’attuale nome dopo il matrimonio con Edoardo Fendi.

Una foto d'archivio della famiglia Fendi

Adele ed Edoardo non avrebbero mai immaginato che il piccolo negozio di pellicce in via del Plebiscito a Roma, aperto nel 1925, sarebbe stato il primo passo verso la creazione di un impero del lusso.
Già negli anni ’30, la qualità delle borse prodotte, degli accessori e delle raffinate pellicce, è tale da raggiungere fama nazionale.

Le ricche signore in visita alla città eterna, apprezzatrici del made in italy, rendono il nome di Fendi internazionale.

Alla morte del padre, le cinque figlie, Paola, Anna, Franca, Carla e Alda prendono le redini dell’attività e la traghettano verso un successo planetario, grazie anche al coinvolgimento, nel 1965,  di uno dei designer più geniali della storia moderna: Karl Lagerfeld.

Sorelle-Fendi

E’ l’anno successivo quello della nascita del famoso logo a doppia F, utilizzato inizialmente come fodera della valigeria.

La ricerca della qualità, la sperimentazione e lo sviluppo non si fermano mai. Nel 1987 fa il suo ingresso in azienda Silvia Venturini Fendi, oggi direttore creativo.

Durante gli anni ’80 il marchio Fendi diventa sinonimo di lifestyle globale. Nel 1989 nasce Fendi Casa, il marchio di arredamento che ha come obiettivo quello di vestire gli ambienti casalinghi con la stessa ottica della moda: volpi, visoni, zibellini diventano cuscini e plaid.

Dal 2004 il marchio viene inglobato nel gruppo LVMH, senza però mettere da parte le radici culturali, come dimostrano le campagne pubblicitarie ispirate al grande cinema italiano e alla Roma della Dolce Vita.

Nel 2005 apre al centro di Roma Palazzo Fendi, per celebrare i primi 80 anni di storia.

Nel 2012 un altro grande compleanno viene celebrato in casa Fendi: la celebre borsa Baguette compie 15 anni.

La collaborazione con Karl Lagerfeld ha recentemente innovato ulteriormente il brand con una via eco-friendly e cruelty free: il designer afferma che, grazie alle nuove tecnologie, non è più necessario utilizzare pellicce vere. E’ possibile ottenere pellicce eco senza rinunciare alla qualità.

Karl Lagerfeld e Silvia Venturini Fendi

Le collaborazioni con le figure più in vita della moda, dei social media e della musica mantengono la visibilità del brand costante e in ascesa.

Delfina Delettrez Fendi all'amFar Un dettaglio della borsa Peekaboo nella sfilata Fendi

Silvia Venturini Fendi

Silvia Venturini Fendi

Scopri la selezione Fendi su Privategriffe.

 

 

Non è possibile lasciare commenti.

Contattaci

Per informazioni riguardanti le spedizioni, l’ordine dei prodotti ed i pagamenti: help@privategriffe.com oppure 02-84345375

Se sei un venditore professionale e vuoi vendere i tuoi prodotti contattaci all'indirizzo: negozi@privategriffe.com

App
Seguici
  • facebook
  • twitter
  • instagram
  • pinterest