IT | EN
21 Nov 2013 1 commento

Denim: come gestirlo secondo Chiara M.

denim

E’ nato nel XVI secolo a Genova, qui in Italia, e da quel momento in poi è diventato un tessuto talmente tanto amato, che non è più uscito dal mondo della moda. Sto parlando del denim, un tessuto che fu creato e utilizzato per la prima volta come stoffa per i pantaloni dei marinai genovesi, coniato poi dagli inglesi come Blue Jeans e dai francesi come Bleu de Gênes (ossia Blu di Genova).

Dalla seconda metà del XVI al XXI secolo, è stato apprezzato e amato da tutti. Oggigiorno, si può contare su tantissimi brand che producono questo capo d’abbigliamento come Levi’s, Diesel, Just Cavalli, Lee, RoyRogers, Dondup e così via.. Dagli anni ’90 in poi, sono state create tantissime tipologie diverse di denim, come quello con i pois, il tie-dye, l’ombrè, le borchie o ancora il tessuto strappato o delavè.
Il capo d’abbigliamento più amato dai teen-ager, dalle fashion blogger e da tutti gli amanti della comodità, è certamente il
blue jeans specialmente se skinny e abbinato con una semplice t-shirt o un maglioncino per un outfit molto casual e al tempo stesso molto chic. Se invece non volete rinunciare alla comodità e alla dinamicità dei jeans, ma volete essere un po’ più eleganti, lo skinny jeans abbinato con una camicia bianca e una giacca nera dal taglio semplice, è l’outfit che fa per voi, assolutamente sexy e anche un po’ dal tocco maschile.

Ma oltre al semplice e conosciutissimo blue jeans, da qualche anno a questa parte, è diventato molto di moda l’utilizzo della camicia in denim, abbinata molto spesso con pantaloni o jeans colorati, maglioncini semplici e le famosissime statement necklaces. E ancora vi sono i giubbotti di jeans, i gilet o gli accessori in denim come borse, scarpe o accessori per capelli.

Volete qualche consiglio su questo tessuto?


– Evitate di creare dei look
total denim, nonostante questo tessuto non stia male con capi d’abbigliamento dello stesso, è meglio utilizzare soltanto il jeans, la camicia o il gilet nel vostro outfit, giocando molto con gli accessori.


– Se avete dei jeans o un giubbotto di jeans che vi piace tanto, ma volete
rinnovarlo, su internet ci sono tantissimi D.I.Y. (Do It Yourself) utili per dare di nuovo vita ad un capo che adorate tantissimo e dal quale non vi volete separare.


– Se volete dare un tocco denim al vostro outfit, senza utilizzare jeans o altri capi d’abbigliamento dello stesso, osate con le scarpe in denim o gli accessori come borse con dettagli in jeans o accessori per capelli.

 

 

Author’s Bio

Chiara è un’appassionata di moda che adora scrivere di tutto ciò che riguarda le sue passioni, il suo shopping e i suoi viaggi. Ha fondato http://vogueatbreakfast.blogspot.it nel giugno del 2012 e da quel giorno non fa che deliziare il web con i suoi consigli. E’ anche parte attiva del gruppo #amicheblogger

Private griffe ringrazia Chiara per il bellissimo spunto sul denim e vi invita a condividere i vostri commenti su come abbinarlo ai vostri capi preferiti.

1 commento per questo articolo

  1. Donatella Acampora says:

    Non posso proprio fare a meno del Denim!!! Ci sono tantissime varianti ed è impossibile non indossarlo !!
    Negli ultimi tempi ho imparato ad amare le camicie di jeans, che utilizzo nei più svariati modi, e sono in grado di dare un tocco casual a qualunque tipo di outfit!

Commenta questo articolo

Contattaci

Per informazioni riguardanti le spedizioni, l’ordine dei prodotti ed i pagamenti: help@privategriffe.com oppure 02-84345375

Se sei un venditore professionale e vuoi vendere i tuoi prodotti contattaci all'indirizzo: negozi@privategriffe.com

App
Seguici
  • facebook
  • twitter
  • instagram
  • pinterest