IT | EN
15 Nov 2013 1 commento

Cambio armadio: come affrontarlo secondo la nostra guest blogger Valeria

cambio di stagione

Arriva il momento… ci tocca! Abbiamo rimandato, inventato scuse, ci siamo convinte di avere impegni improrogabili. Anche gli aggiornamenti meteo trasmessi in tv e gli alert della nostra app preferita non ci hanno convinti ma… ebbene sì, ci siamo. E’ tempo del cambio di stagione negli armadi!

Analizziamo la situazione:
- ci dedichiamo ad almeno due cambi di stagione l’anno. Se adottate la pratica del mezzo cambio di stagione (come facciamo noi) allora gli eventi si raddoppiano (lo sappiamo, tutto ciò ha un nome: masochismo!);

- a meno che non traslochiamo ogni anno, i nostri armadi e cassetti sono gli stessi ad ogni cambio, quindi conosciamo perfettamente gli spazi a nostra disposizione;

- sono almeno 15 anni che ci dedichiamo autonomamente alla pratica. Nulla di errato. Bene! Ma un dubbio ci assale: come è possibile che non abbiamo messo su un metodo unico e sempre valido che ci permette di affrontare spostamenti-scarti-ordine in un tempo massimo di 3 ore?

No, no… non provateci nemmeno. E’ inutile battere i tacchi tre volte. Non abbiamo le scarpette rosse di Dorothy! Quindi via al cambio!


Partiamo da ciò che dobbiamo salutare (in questo caso gli abiti estivi) e valutiamo attentamente cosa tenere, cosa eliminare e cosa, oggettivamente, buttar via! Esiste una sola regola: se questo è stato il secondo anno che non l’ho indossato, allora per un altro non va conservato!
Sistemiamo ciò che va piegato in maniera ordinata, cercando di mantenere la divisione che abbiamo nei cassetti anche per le varie scatole trasparenti e i loro coperchi. Ideali per identificare immediatamente il contenuto e perfettamente antipolvere. Per tutto ciò che può restare sulle grucce e che può essere conservato in un altro guardaroba, utilizziamo le custodie. Ikea insegna, ovviamente!! ;)


E poi, letteralmente rapiti, tra la prova del nostro vestito in seta, acquisto d’occasione a fine stagione, e la ricerca del modo migliore per sistemare i pullover invernali, guardiamo con ammirazione (ringraziando la loro esistenza!) i nostri capi “quattro stagioni”: jeans, camicie, giacche, blazer ma anche i nostri amati dresses semplici e qualche cardigan. Versatili, salva-outfit e adatti ad ogni occasione. Almeno loro non si muoveranno da lì!

E’ vero, è vero… le moda ritorna, si ripropone spesso a distanza di anni e tante volte ci siamo pentiti di esserci sbarazzati degli anfibi Dr Martens straindossati alle scuole medie! L’ideale sarebbe conservare i nostri capi “passati” in armadi di almeno tre ante e piazzarci su una bella etichetta con su scritto l’anno! Dovremmo, quindi, avere la cabina armadio che Big regala a Carrie in Sex&TheCity2 (un attimo di silenzio, please!) o una seconda casa in cui far vivere di vita propria i nostri abiti!

Pensiamola così: eliminiamo ciò che non indossiamo più per far posto ai nuovi acquisti! Convinte?
Con questo pensiero fisso in testa portiamo al terminale la missione e soddisfatte guardiamo ammirate l’ordine perfetto dei nostri cassetti. Siamo così fiere di noi stesse che ci vien voglia, per un secondo, di sistemare tutto per colore. Secondo passato, abbiamo terminato!
Ma… un momento! Non è che per caso abbiamo dimenticato qualcosa?

Guardando i nostri piedini un po’ infreddoliti nelle Havaianas la risposta è chiara e con pazienza (e rassegnazione!) ci richiudiamo in camera.

Ma questa è un’altra storia!

 

Author’s bio 

Valeria è amante dello shopping e della moda ma soprattutto ama parlarne con brio e felicità. Per questa ragione ha aperto il blog happinessfashionstyle.blogspot.it che cura insieme a Giovy.

Private griffe ringrazia Valeria per lo spiritoso flash back sul cambio dell’armadio e vi invita a condividere le vostre esperienze di cambio stagione nei commenti qui sotto.

1 commento per questo articolo

  1. Titti says:

    ehhhhhhh…..sospirone!!!!! Perchè?? Perchè ai primi freddi a me vengono i brividi! Logico direte voi! No,no! Non per il freddo!!! Ad agghiacciarmi è solo il pensiero del cambio di stagione!! E’ tutto vero ciò che dice Valeria ma molto difficile da mettere in pratica. Io ho mia figlia che mi “aiuta”.Beata te, penserete voi, ma in realtà comincia l’incubo: “Mamma, sono anni che questo vestito non lo tocchi, buttalo” “Mamma, qusto pantalone ti sta largo, dallo via se no poi hai l’alibi che, tanto, pure se metti un chilo, c’è il pantalone che mi salva”… e così per ore fino a che mi ritrovo con quattro cose nell’armadio, una montagna di indumenti da dare via e…. la disperazione totale!!!! ODIO IL CAMBIO DI STAGIONE!!!!!!

Commenta questo articolo

Contattaci

Per informazioni riguardanti le spedizioni, l’ordine dei prodotti ed i pagamenti: help@privategriffe.com oppure 02-84345375

Se sei un venditore professionale e vuoi vendere i tuoi prodotti contattaci all'indirizzo: negozi@privategriffe.com

App
Seguici
  • facebook
  • twitter
  • instagram
  • pinterest